Di
Luca Daretti

La differenza tra Web Designer e Web Developer

Due figure complementari per creare un sito web

LA DIFFERENZA TRA WEB DESIGNER E WEB DEVELOPER

 

Allo stato attuale il mercato sta esprimendo in maniera sempre più notevole la necessità di Web Designer e Web Developer. E tu sai qual è la differenza tra questi due ruoli?

Seppur complementari, queste due figure si occupano di aspetti completamente diversi del processo di progettazione di un sito web. Inoltre richiedono competenze ed abilità possiamo dire opposte.

Molto spesso web design e web developing sono termini usati in modo inappropriato, generando quasi sempre confusione. Quindi, se stai pensando di intraprendere un corso di formazione e/o avventurarti in nuove realtà lavorative, sarà meglio che, come primo step, si faccia chiarezza sull’argomento. Chiarire questa differenziazione ti aiuterà inoltre nel caso ti dovessi rivolgere ad un professionista per un’esigenza specifica, qualora tu fossi il cliente.

Entriamo nel dettaglio.

 

COSA FA IL WEB DESIGNER?

Il Web Designer è colui che si occupa dell’interfaccia grafica di un sito web e della sua usabilità, è un creativo in grado di utilizzare programmi necessari alla creazione di Layout ed elementi visivi, come il pacchetto Adobe (Photoshop, Illustrator); é un esperto di comunicazione visiva in quanto deve aver chiaro cosa comporta utilizzare elementi grafici al posto di altri, sa utilizzare sapientemente: il bilanciamento colori, le proporzioni, i contrasti e le evidenziazioni.

Nel caso il Web Designer svolga il suo lavoro in grandi agenzie si limiterà, per così dire, a studiare le scelte migliori legate all’usabilità e allo stile. Il suo scopo sarà rendere la navigazione facile, intuitiva ed accattivante. Dopodichè ci saranno altri professionisti che si occuperanno di dar vita al sito web, seguendo queste indicazioni.

Diversamente, se il Web Designer lavora in agenzie dal calibro medio/piccolo, si troverà ad occuparsi di entrambi gli aspetti, sia front end che back end. Dovrà conoscere i principi di HTML, CSS, Javascript, Adobe Dreamweaver ed altri programmi di Editing. A queste competenze negli ultimi anni si sono aggiunte quelle di utilizzo dei CMS, come WordPress e Joomla.

 

COSA FA IL WEB DEVELOPER ?

Il Web Developer è la figura che opera dietro le quinte, in quanto si occupa di rendere il sito interattivo e funzionale. E’un esperto in linguaggi di programmazione, in particolar modo, negli ultimi anni di PHP, linguaggio più utilizzato anche dai CMS.

Al programmatore importa poco l’aspetto grafico e lo stile di un sito web, per questo va a braccetto con il Web Designer, seguendone le linee guida.

Il Web Developer ricopre una figura fondamentale, in quanto dà vita al sito, altrimenti non sarebbe altro che uno slide di pagine statiche, sconnesse tra loro che renderebbero la navigazione un vero fardello.

 

Come avrai potuto capire da questa spiegazione, il Web Designer e il Web Developer sono figure imprescindibili e complementari e richiedono competenze totalmente diverse tra loro che non è possibile operare da un solo fronte.

 

POSSO DECIDERE DI RICOPRIRE ENTRAMBI I RUOLI?

La cosa non è impossibile, di necessità virtù, ma siamo sicuri nel dirti che non è un giro di valzer. La cosa diventa più facile se i tuoi emisferi sono in un equilibrio quasi zen tra loro. Lol.

Il Web Designer è un creativo, amante del bello ed attento al lato estetico delle cose, ha una buona cultura visiva ed è attento alla sensibilità degli utenti.

Il Web Developer ha tendenze fortemente tecniche. La logica è la sua ragione di vita. Tutto ciò che è estetico è puro ornamento.

Nel caso tu decida di intraprendere o meno questi due ruoli è bene comunque sapere le nozioni necessarie, anche basiche, di entrambe le competenze. In questo modo sarà più facile interfacciarsi e raggiungere l’obiettivo di creare un sito web ottimale.

E’ evidente che molte realtà non abbiano ben chiara questa differenza e quindi molto spesso ci ritroviamo a valutare offerte di lavoro con una lista infinita di competenze tipo:

  • ottima conoscenza software di grafica
  • disinvoltura di HTML, CSS
  • conoscenza CMS
  • programmazione in PHP
  • Javascript ad occhi chiusi
  • gestione dati SQL

Anche se non è impresa semplice, sempre più spesso le agenzie cercano Web Architect in grado di coprire entrambe le figure, principalmente finalizzata all’ottimizzazione dei costi. In questo caso ci auguriamo, nel caso la trovino, che venga pagata profumatamente, considerando la rarità della specie. 

Detto ciò, se stai pensando di intraprendere un percorso formativo, ti consigliamo di analizzare in primis le tue attitudini; nel caso tu sia  esclusivamente una persona creativa è meglio tendere e informarsi sui corsi di Web Design, diversamente, se sei portato più per la logica ed hai un animo più tecnico rivolgi i tuoi approfondimenti alla Programmazione Web. Nulla esclude che, un percorso formativo per diventare Web Architect ti metterebbe in grado di sviluppare, da solo o in team, un intero progetto di un sito web curandone aspetti grafici, funzionali e di sviluppo senza tralasciarne visibilità sui motori di ricerca e relativo marketing per la promozione sui social network.

Se questo articolo ti è stato utile ne siamo felici, ma poi facci sapere cosa hai scelto eh! :))