Di
Luca Daretti

Se sui social vuoi primeggiare, tutte le news devi sapere!

E’ sbarcata da un mese circa una piccola interessante novità su Facebook, in realtà già annunciata da ottobre 2017, che permetterà a creativi e social addicted di divertirsi con i post 3D, ossia oggetti digitali tridimensionali con cui poter interagire passando il mouse sopra l’immagine.

Gli oggetti 3D completamente interattivi, possono essere scaricati da piattaforme che permettono, nel rispetto dei termini di utilizzo, il download di una vasta gamma di progettazioni per poi essere trasformati nel formato richiesto da Facebook.

Con l’introduzione dei gITF 2.0 nei post di Facebook 3D è possibile ora, con ancora più facilità, condividere contenuti da un numero maggiore di piattaforme di oggetti 3D, come ad esempio Blender.

Sony per esempio, essendo uno dei principali partner di questa iniziativa, permette agli utenti che utizzano il  tool 3D Creator, di condividere le loro creazioni direttamente dal loro smartphone.

Il bellissimo esempio di LEGO:

Questo aggiornamento rappresenta una grande risorsa soprattutto per le case di videogaming e dell’entertainment che potranno farsi pubblicità in maniera che gli utenti si sentano completamente coinvolti nell’interazione.

In questo modo, come si legge sul blog ufficiale dell’azienda “un’arte 3D meravigliosamente dettagliata può ora prendere vita su Facebook”.

Il product manager di Facebook Aykud Gönen ha recentemente dichiarato:

“In futuro, immaginiamo un mondo digitale senza soluzione di continuità in cui le persone possano condividere esperienze coinvolgenti e oggetti come questi attraverso VR-AR. Per arrivarci, lavoreremo per supportare modelli 3D di qualità ancora superiore, consentendo animazioni interattive e portando contenuti 3D nel mondo reale”

In definitiva, per essere compatibili con Facebook, i file 3D devono essere in formato .glb (una versione compatta e binaria di un file glTF 2.0).

Gli oggetti 3D possono essere trascinati direttamente in Facebook come facciamo per le foto e i video!

E’ necessario però non superare i 3 MB con una texture con risoluzione massima di 4.096 pixel nei formati JPEG e PNG.

Facebook starà implementando queste news più accattivanti per attrarre quel target, formato dai più giovani, che sta abbandonando l’interazione sul social stesso? Momento di riflessione… 🙂

A voi il link di un video utile per lo sviluppo.

Buon divertimento!